Il primo di noi - eh sì, c’è sempre una prima volta! - è nato da un calzino ed è diventato un regalo per Riccardo. Subito dopo è arrivato il secondo e poi il loro cucciolo. Si trattava solo di decidere come dovevano chiamarsi, questi nuovi esserini. Allora, siccome si trattava di peluche realizzati da Antonella, sono stati chiamati Antùche! L’accento è fonetico, serve solo per sapere come leggere questa parola un po’ bislacca! Poi un giorno Antonella, stufa di mettere scontrini tra le pagine dei suoi libri, ha pensato di farne uno piccolo piccolo, con un codino, e di usarlo come segnalibro!


È stato Marco a pensare che un segnalibro così sarebbe piaciuto anche ad altri e l’ha incoraggiata a portarne un paio ad Hélène, la proprietaria di un bellissimo negozio di Lugano, che ha deciso di tenerli con sé e di trovare delle nuove famiglie per loro.

E sempre Marco ha pensato che per loro ci voleva anche una casetta virtuale.


Grazie a queste persone magnifiche, un piccolo sogno è diventato realtà.

 
torna a casabenvenuto.html